DPCM 13 ottobre 2020: le principali novità

Nella notte di ieri è stato firmato il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che è ancora in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Le disposizioni entrano in vigore il 14 ottobre.

MASCHERINE E DISTANZA DI ALMENO UN METRO

Sono richiamati gli obblighi previsti sal DPCM del 7 ottobre (sdgz.it/it/dpcm-7-ottobre-2020-n-125/) riguardanti l’uso delle protezioni per le vie respiratorie anche all’aperto.

Si ribadisce l’obbligo di rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro, fatte salve le eccezioni previste dal Comitato tecnico scientifico.

SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA’ DI BALLO E FESTE OLTRE LE 30 PERSONE

Sono previste ulteriori indicazioni per le eventi ed attività sportive, manifestazioni e spettacoli, sospese le attività di sale da ballo, discoteche e assimilati. Inoltre sono vietate le feste nei luoghi chiusi e all’aperto con la partecipazione di più di 30 persone. Per quanto riguarda i banchetti, è possibile effettuarlo solo con servizio da parte del personale di sala (no buffet a self service) e il mantenimento della distanza di almeno un metro tra le persone. Nelle abitazioni private è raccomandato di ricevere non più di 6 persone non conviventi.

RISTORAZIONE, SOMMINISTRAZIONE E STRUTTURE RICETTIVE

Le attività di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ecc.) sono consentite solo fino alle 24.00 con consumo al tavolo e fino alle 21.00 in assenza di consumo al tavolo. Resta consentita la consegna a domicilio (delivery) e l’asporto con divieto di consumazione e assembramento nelle adiacenze dei locali dopo le 21.00.

Confermato l’obbligo dell’uso della mascherina ogni volta che non siede al tavolo.

Per quanto riguarda le strutture ricettive, bisogna rispettare le linee guida messe a punto dalla Conferenza Regioni e Province autonome.

SERVIZI ALLA PERSONA

Restano aperti inoltre i servizi alla persona, nel rispetto delle linee guida adottate dalle Regioni e dalle Province autonome.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE, COMMERCIALI, CANTIERI, TRASPORTI

Si ribadisce il rispetto delle misure anti-contagio e dei protocolli di sicurezza aziendali.

SMART WORKING

Si raccomanda in ogni caso, il lavoro agile o a distanza (smart working), l’utilizzo di ferie e congedi retribuiti per i dipendenti, l’assunzione di protocolli anti-contagio e la sanificazione dei luoghi di lavoro.

DA E PER L’ESTERO

Si conferma le limitazioni per gli spostamenti da e per l’estero (sdgz.it/it/entrata-in-italia-aggiornamento-dellelenco-dei-paesi/).

ALLEGATI