Contributo a fondo perduto di cui all’art. 25 del d.l. 19/05/2020 n. 34 (“Decreto Rilancio”)

Il “Decreto Rilancio” prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto ai titolari di partita IVA (imprese e lavoro autonomo) che hanno subito una forte diminuzione di fatturato a causa del Coronavirus.

Quando?

Non si tratta di un click day. Le domande possono essere trasmesse in via telematica (Entratel o a mezzo sito dell’Agenzia delle Entrate) dal 15.6.2020 e sino al 13.8.2020.

Chi ha diritto? (presupposto soggettivo)

Tutti i soggetti operativi (non cessati) che nell’anno 2019 non abbiano conseguito un ammontare di ricavi o di compensi superiori a cinque milioni di euro.

Attenzione

Ai soci che sono anche clienti della nostra società Servis per il servizio di contabilità, la domanda verrà inoltrata autonomamente. I restanti soggetti interessati devono prima attivare la delega per il cassetto fiscale ovvero per la fatturazione elettronica. In caso contrario non sarà possibile presentare la domanda.

Qual’è la condizione per poter beneficiare? (presupposto oggettivo)

Il contributo spetta se l’ammontare del fatturato (tutte le fatture di vendita e di prestazione al netto di eventuali note d’accredito) e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 risulta inferiore di almeno di un terzo dell’ammontare del fatturato (e dei corrispettivi) nel mese di aprile di 2019.

Il contributo è a fondo perduto ed è escluso da tassazione sia per le imposte sui redditi che per l’IRAP.

Calcolo

L’ammontare del contributo è determinato moltiplicando una percentuale (vedi tabella) per il risultato derivante dalla differenza tra il fatturato (e dei corrispettivi) del mese di aprile 2020 e il fatturato (e dei corrispettivi) del mese di aprile 2019.

Uporabljeni odstotekLetni promet
20 %Do 400.000 €
15 %Med 400.000 € in 1.000.000 €
10 %Med 1.000.000 € in 5.000.000 €

Il modello telematico, deve contenere tutti i dati del contribuente e dell’attività (per i dovuti confronti relativi al fatturato e corrispettivi) e una specifica autocertificazione, qualora l’importo da beneficiare sia superiore a 150.000.

Allegati