I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più...Accetto

CORSI DI FORMAZIONE

sicurezza sul lavoro, HACCP, antincendio, primo soccorso

Scopri di più

Iniziative

Erasmus+ Progetto EARN Lavorazione della pietra

earn-skupniErazmus+mini

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Erasmus+ è il nuovo programma dell'Unione Europea per la cooperazione nel settore dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport per il periodo 2014-2020. Il programma è progettato per migliorare le competenze e l'occupabilità dei giovani e la modernizzazione di istruzione, formazione e lavoro con i giovani.

L'obiettivo del progetto EARN è rispondere con successo alla necessità di sviluppare competenze nella lavorazione della pietra (EARN). I partner del progetto sono rappresentanti dei datori di lavoro e le scuole di tre paesi coinvolti, la Camera dell'Artigianato di Sežana, la Scuola ambientale di Lubiana, il Centro Kosovel-Scuola professionale di Sežana, il Centro di formazione professionale Istituto Salesiano "San Zeno" di Verona, la nostra associazione Slovensko deželno gospodarsko združenje - Unione regionale economica slovena, la scuola di scalpellino di Brač e il gruppo di eco-innovazione e sviluppo sociale CEDRA di Spalato.

Il progetto, della durata di tre anni, ha l'obiettivo di colmare la lacuna che si crea tra tra il sistema di istruzione e il mercato del lavoro avvicinando gli istituti di formazione con il mondo delle Piccole e medie imprese in Slovenia, Croazia e Italia.

 

ENGLISH PRESENTATION OF THE PROJECT

The situation of young people entering the labor market is characterized by a bad connection between the education system and the labor market. Formal education institutions are only marginally associated with the business sector. The relationship between students, employers and schools can be strengthened and improved in a very simple manner that does not require any special organizational changes only slightly different way of working and collaboration. The experience of participating partner countries point to the same practices and needs of target groups as in Slovenia. Employers who carry out practical training with work have a major impact on the further development of young people and their careers. Integrating education and practical training to work is one of the most important areas for the introduction of young people in the working process.

Objectives of the project

- The exchange of knowledge and best practices between the partners,
- Establishment of a new strategic partnership associations, schools and employers (Sežana, Split, Trieste) and schools (Verona, Ljubljana, Brac, Sežana),
- Strengthening the impact on employers provide practical training,
- Upgrading the current cooperation partners with similar organizations in other countries and expand this cooperation to new partners,
- Establishment and implementation of a new model of practical training "Learning for the development of competences",
- Acquisition of new skills and competences of teachers, educators and employers,
- Acquisition of new practical and useful knowledge for faster responsiveness, and the inclusion of students after school,
- Increasing interest among young people to the profession of stonecutting,
- Increasing the corporate interest among young people.

Planned results of the project

- Creation a new strategic partnership between the countries of Slovenia, Italy, Croatia (schools and chambers).
- The establishment of a professional / expert team.
- The establishment of a new model of practical training with an emphasis on practical and market-oriented skills; A new model of practical job training will be based on a greater role for the involvement of employers in implementing practical training of students.
- Study visits; The project will be carried out 3 study visits with common meetings for all partners in order to know the project partner, the way of practical training for the profession of stonecutting, innovative approaches, experiences of schools in cooperation with employers as well as familiarizing with the situation in the country stonecutting business partner.
- Manual of the new model for practical job training and best practices of project partners.
- Preparation of demonstration articles and promotion of the project.
All project partners will inform the current target groups, other stakeholders
and the public activities and intermediate and final results of the project.

The implemented activities:

  • 1. Kick off meeting on OOZ Sežana
  • The 1. Study visit within the project Learning for competence development in stonecutting EARN
  • First meeting of the expert team within project Learning for competence development in stone cutting EARN
  • The second meeting of project partners in Split

Detailed info about the project at: http://ooz-sezana.si/?p=10708

Progetto BU.G.S. - Building Green Skills

bugs-mini

IL PROGETTO

BU.G.S. (BUilding Green Skills nel settore delle costruzioni) è un progetto co-finanziato dal programma europeo PROGRESS.
Per far fronte alle ripercussioni negative che deboli (o assenti) competenze green per un'edilizia ecosostenibile possono avere su crescita professionale, opportunità di lavoro e competitività delle imprese, le attività del progetto si concentrano principalmente su due aspetti:

- l'individuazione di specifiche competenze green necessarie per il settore delle costruzioni, nel rispetto della normativa e delle strategie europee, nazionali e regionali;
- lo sviluppo di strumenti e metodologie utili alla riduzione delle criticità esistenti (o potenziali) in termini di competenze green.

Obiettivo principale del progetto è l'identificazione di gap di competenze green per poi favorire la riqualificazione professionale nel settore delle costruzioni, così da:
- creare nuove opportunità occupazionali,
- potenziare la competitività di individui e PMI,
- rafforzare la crescita di un'economia ecosostenibile.

A CHI SI RIVOLGE?

Il progetto è indirizzato a tutti coloro che lavorano nel settore delle costruzioni: architetti, ingegneri, progettisti, responsabili di cantiere, tecnici, installatori, operai edili, professionisti della formazione, stakeholder, ecc.

DOVE SI SVOLGE?

Le attività del progetto saranno realizzate in Austria, Croazia, Italia e Slovenia.

CHI SONO I PARTNER?

I membri del consorzio, appartenenti a 4 Paesi europei, sono soggetti pubblici e privati che si occupano di:

- formazione professionale per gli operatori del settore delle costruzioni,
- servizi e strategie per le associazioni di PMI del settore edile,
- politiche e programmi di formazione professionale per rafforzare il potenziale occupazionale delle competenze green nel settore edile.

Scaricati la brochure e seguici su Facebook e Twitter.

Brochure della sezione commercio estero

brosura mts-mini

Cercate un partner in Italia o nell'Est Europa? Qui potete trovare tutti i contatti e le presentazioni delle imprese associate alla sezione commercio estero di SDGZ-URES.

T-lab - Laboratorio delle opportunita turistiche

tlab-mini

T-lab
Laboratorio delle opportunita turistiche
www.tourism-lab.eu

Lead partner:
SPIRIT Slovenija, javna agencija
Dimičeva 13
1000 Ljubljana
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partner del progetto:
PP 1 Univerza na Primorskem Fakulteta za turistične študije — Turistica
PP 2 Primorski tehnološki park, d. o. o.
PP 3 Consorzio per l'AREA di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste
PP 4 Slovensko Deželno Gospodarsko Združenje Unione Regionale Economica Slovena
PP 5 Fondazione Università Ca' Foscari Venezia
PP 6 S.I.PRO. Agenzia Provinciale per lo Sviluppo S.p.A

Presentazione del progetto
Con l'utilizzo di nuove tecnologie il Laboratorio delle opportunità turistiche ha promosso la concretizzazione di idee innovative nel settore del turismo e la loro integrazione. Per raggiungere tale obiettivo ci avvaliamo dei buoni risultati conseguiti nell'ambito del progetto Banca delle opportunità turistiche della Slovenia (Banka turističnih priložnosti Slovenije - BTPS), che ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali (Organizzazione mondiale del turismo, Commissione europea, OCSE e Centro nordico dell'innovazione). L'eccellente esperienza della BTPS sarà incrementata con iniziative supplementari rivolte agli utenti del portale www.tourism-lab.eu, tra le quali si annoverano attività di consulenza, sperimentazione e incubazione, che estenderanno il loro operato anche nelle regioni transfrontaliere slovene ed italiane.

TRANSARMON: lo strumento per le imprese che lavorano nel territorio transfrontaliero tra Italia e Slovenia

transarmon - logo mini

Con la caduta dei vincoli che limitavano la libera circolazione di persone, beni e servizi, dopo Schengen un numero crescente di Piccole e medie Imprese dell'area confinaria ha iniziato ad operare in ambito transfrontaliero.

Le possibilità offerte dalla nuova situazione e una domanda caratterizzata da una popolazione sempre più dinamica, attenta alla qualità, che attraversa agevolmente quello che un tempo era un confine in base a scelte di lavoro, vita, convenienza, hanno creato una nuova situazione anche per le imprese che a queste persone offrono beni e servizi.

L'imprenditore attento e al passo coi tempi presta attenzione a questo tipo di cambiamenti e li segue riconoscendovi opportunità di mercato, investimento e crescita.
Si muove così – sia egli italiano o sloveno – transfrontieralmente seguendo le opportunità che si presentano indifferentemente in Italia o in Slovenia.

Per poter svolgere al meglio il suo lavoro ha bisogno di operare nelle migliori condizioni possibili, a partire dagli espletamenti normativi che, nonostante i tentativi dell'Unione Europea per armonizzare e liberalizzare il mercato interno di tutti gli stati membri, soffrono ancora di differenze tra Stato e Stato.

Il progetto "Transarmon" intende contribuire alla rimozione di queste problematiche tra Italia e Slovenia, fornendo alle Imprese transfrontaliere dei due paesi modalità di conoscenza dell'evoluzione normativa verso la loro armonizzazione, mettendole in grado di poter operare con maggiore facilità e agevolezza nell'area confinaria.

Il progetto utilizza lo strumento della conoscenza, dello scoprire, dell'imparare ed approfondire argomenti che sembrano limitati al campo d'azione dei giuristi, ma che, in realtà, incidono direttamente sulla vita quotidiana.

Il progetto offre dunque una maggiore e migliore conoscenza del settore imprenditoriale transfrontaliero, mettendo a disposizione delle Piccole e Medie Aziende il know-how necessario ad operare in sicurezza nell'area transfrontaliera.

Sfogliate il manuale su: http://issuu.com/sdgz-ures/docs/prirocnik_transarmon_italijanski_20